San Pietro Apostolo

Immagine

Piazza San Pietro, 5
60037 Montesanvito AN
Telefono 071/740092
info@parrocchiamontesanvito.it
segreteriaparrocchiakoine@gmail.com
www.parrocchiamontesanvito.it

Popolazione 1900 circa – Origine sec. XII – Pievania 1533 – Arcipretura 22/8/1673

Parroco: Don Andrea Rocchetti
donandrearocchetti@gmail.com
Vicario parrocchiale: Don Giacomo Bettini
bettinigiacomo@gmail.com

Orario Messe
Orario Invernale Estivo
Prefestivo 16.30 Casa di riposo – 18.00 16.30 Casa di riposo – 18.30
Festivo 9.00 – 10.15 S.Lucia – 11.15 9.00 – 10.15 S.Lucia – 11.15
Feriale 18.00 – (9.00 solo il lunedì) 18.30 (9.00 solo il lunedì)

Titolare della Chiesa e Patrono

La Chiesa Parrocchiale è intitolata a S. Pietro Apostolo (29 Giugno). Il Patrono della Chiesa è però S. Vito Martire (15 Giugno).

Storia

L’origine della Chiesa risale al XII secolo, e a questa prima fase seguono ricostruzioni e ristrutturazioni. Nel novembre del 1753 il Vescovo di Senigallia, Ippolito De Rossi, effettua la posa augurale della prima pietra della nuova Parrocchiale. L’edificio precedente viene demolito, ed i lavori di costruzione terminano dopo tredici anni: nel 1766 la nuova Chiesa Collegiata viene consacrata solennemente.

Descrizione artistico-religiosa

La Chiesa Parrocchiale, bella quanto imponente, ha un impianto a croce latina ed è suddivisa in tre navate, ricche di opere d’arte. Lungo la navata destra si incontra un primo altare ove è collocata una tela di fine Settecento, di autore ignoto, che raffigura l’Assunzione di Maria Santissima. Accanto ad essa, nel secondo altare di destra, domina la tela ottocentesca del Sacro Cuore di Gesù, inserita in una edicoletta decorata in marmo. La terza cappella di destra, dedicata al Mistero del Dolore, contiene le statue lignee di Cristo morto e della Madre Addolorata, alle quali fanno da cornice sedici formelle in terracotta raffiguranti scene della Passione. Le opere più pregiate si trovano però nel transetto. In particolare a destra, in una struttura marmorea sovrastata da due statue raffiguranti la Fede e la Speranza, trova posto la tela (probabilmente pala dell’altare maggiore della vecchia Chiesa) di Filippo Bellini da Urbino (1550-1603) intitolata alla Madonna del Soccorso che, accanto a Maria e al Figlio Gesù, rappresenta S. Vito che sorregge l’abitato del paese, e al suo fianco il Titolare S. Pietro Apostolo, S. Sebastiano e S. Girolamo. Invece sul lato sinistro del transetto, all’interno di una struttura marmorea imponente, viene collocata nel 1988 la tela più antica (l551) e più preziosa, attribuita alla scuola del Perugino, raffigurante la Madonna della Misericordia. Allo stesso tempo l’abside è arricchita della grande tela (datata 1777) del Martirio e trionfo di San Vito Patrono con S. Pietro e la Vergine. Percorrendo la navata sinistra possiamo notare la presenza di un altro quadro attribuito a Filippo Bellini, in cui è raffigurata la Crocifissione con Giovanni Evangelista e la Vergine Addolorata.

Luoghi di culto

S. PIETRO APOSTOLO (Collegiata 22/8/1673 – Ed. 1753-1766), Piazza S. Pietro
S. LUCIA (Plebale – Ed. 1645/1970), Via S. Lucia
S. GIOVANNI APOSTOLO ED EVANGELISTA E S. GIOVANNI BATTISTA (Succursale: novembre-marzo, giorni feriali e prefestivi), Via G. Matteotti
B.V. IMMACOLATA (Chiesa dei Caduti, già delle Monache Clarisse), Via N. Congiu
B.V. DEL ROSARIO, Loc. Moruco
S. ANTONIO (già S. Maria degli Angeli – Ed. sec. XIX), Via S. Antonio
S. VITO, Loc. San Vito
CAPPELLA DELLA CASA DI RIPOSO, Via Cavour
S. MARIA DELLE GRAZIE (Cimitero Comunale – già Regolare O.F.M. Conv. – Ed. sec. XIX), Via Cavour

Stampa e Bibliografia

BOLLETTINO DI VITA PARROCCHIALE (Fond.maggio 1973, periodico parrocchiale)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento