S.Maria del Ponte al Porto

Immagine

Via Rodi, 4
60019 Senigallia AN
Telefono 071/64226
info@parrocchiaporto.it
pagina facebook
www.parrocchiaporto.it

Popolazione 1600 circa – Rettoria curata sec. XIII – Parrocchia 1/3/1628

Parroco: Don Gesualdo Purziani
dongesualdo@virgilio.it

Collaboratore Parrocchiale: Don Charles Kazadi
kazadicharles2005@yahoo.fr

 

Orari Sante Messe

Titolare della Chiesa e Patrono

La Parrocchia detta del Porto è intitolata a S. Maria del Ponte (seconda domenica di Novembre), ma venera come Patrono il Santissimo Crocifisso (seconda domenica di Settembre).

Storia

Notizie di questa Chiesa col ruolo di Rettoria curata risalgono al XIII secolo. Possiamo individuare almeno quattro fasi nella storia dell’edificio, che è sede parrocchiale dal 1628. L’attuale Chiesa di S. Maria del Ponte, opera dell’architetto Giuseppe Ferroni, è fatta costruire (e inaugurata nel 1858) per volontà di Pio IX, che intende sostituire la precedente, troppo umida e fatiscente. Il Pontefice dona alla Parrocchia anche una canonica a due piani. La Chiesa, danneggiata più volte dai terremoti e dalla guerra, è stata sempre restaurata e restituita al culto dei fedeli.

Descrizione artistico-religiosa

La Chiesa si affaccia su una piazzetta, e riassume già nella facciata esterna le notizie principali della sua storia, particolarmente evidenti nell’iscrizione che ricorda la committenza da parte di Pio IX in merito all’opera di costruzione dell’edificio. All’interno la denotano una navata unica, a volta a botte cassettonata, ed un’ampia abside a forma semicircolare. Il Presbiterio è ornato da due piccole logge con balaustre stile impero. Degli antichi cinque altari oggi ne sono rimasti tre: il maggiore, quello del Crocifisso e quello della Madonna. L’altare maggiore mostra un pregevole bassorilievo raffigurante l’Ultima Cena. La pala dell’altare, opera del pittore romano Luigi Cochetti (1802-1884), collocata al centro dell’abside, rappresenta la Madonna del Ponte e i due Compatroni. Raffigura infatti in olio su tela la Madonna che sorregge il Bambino benedicente, con a fianco S. Andrea Apostolo e S. Nicola di Bari, mentre sullo sfondo, si intravede una scena di pesca in mare. Nelle pareti laterali sono conservati altri dipinti, come a destra il quadro realizzato da Guglielmo De Sanctis a metà dell’Ottocento, raffigurante S. Francesco di Paola, protettore di naviganti e pescatori, e la tela dello stesso periodo di Domenico Bartolini, nella quale è rappresentato il Domenicano S. Vincenzo Ferreri, in ricordo della presenza dei Domenicani al Porto. All’interno della Chiesa inoltre possiamo notare il mezzobusto di Pio IX, scolpito in marmo bianco dal romano Pietro Tenerani (1789-1869) e un interessante monumento in marmo raffigurante S. Agnese.

Luoghi di culto

S. MARIA DEL PONTE (Parrocchiale curaziale – Ed. 1628 / 1702 / 1857-1858), Via Rodi
MADONNA DELLA MISERICORDIA (Cappella gentilizia Bedini – Ed. sec. XIX), Via T. Mamiani

Stampa e Bibliografia

D. SECONDO PIERPAOLI, “Il porto di Senigallia”, in “Bollettino della Società degli Amici dell’Arte e della Cultura”, Senigallia, Annate 1952-1957

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento