Emergenza coronavirus: disposizioni per la Diocesi di Senigallia – 7 marzo 2020

Visto che la situazione di emergenza dovuta al diffondersi del Coronavirus – Covid 19 non è, purtroppo, mutata ma permane nella sua serietà;

avendo soprattutto a cuore l’attenzione alle persone più fragili e deboli nonché il senso di responsabilità nei confronti della comunità intera;

concordi Vescovo, Collegio dei Consultori con i Vicari foranei e tenuto conto che:

  • i casi sono in considerevole aumento anche nella Provincia di Ancona;
  • considerato che alcune Parrocchie della nostra Diocesi sono ricomprese nella Provincia di Pesaro e Urbino;

le misure prudenziali adottate dal Vescovo di Senigallia, con il comunicato del 4 marzo 2020 e valevoli sino all’8 marzo compreso, restano confermate ed anzi, prorogate fino a nuovo comunicato.

Pertanto:

  1. Sono sospese le celebrazioni delle Messe feriali e festive;
  2. I luoghi di culto rimangono aperti, a condizione di adottare misure adeguate per evitare assembramenti, solo per la preghiera personale;
  3. I funerali devono essere celebrati limitandosi al solo rito delle esequie nella forma breve, con possibilità di distribuire la comunione solo sulla mano e alla presenza dei soli parenti stretti;
  4. Le attività pastorali sono sospese;
  5. Sono sospese le visite alle famiglie per le benedizioni pasquali;
  6. Sono consentite le consuete visite ai malati e l’Unzione degli infermi;
  7. Gli incontri di catechismo e di pastorale giovanile riprenderanno alla riapertura delle attività scolastiche;
  8. Si apponga un avviso fuori dalle chiese riportante tali disposizioni insieme alla lettera del Vescovo già inviata alle comunità.

Senigallia, 7 marzo 2020

Diocesi di Senigallia

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed